L’Alma Basket punta alla Coppa Italia e ad ospitarla a Patti

Il presidente Scarcella ha annunciato anche la conferma dello staff allenatori

Attilio Scarcella

La società Alma Basket Patti, con a capo il presidente Attilio Scarcella, parte dalle riconferme dello staff tecnico che in questi anni si è contraddistinto per i risultati raggiunti – tra gli altri due semifinali nazionali in A2: il coach Mara Buzzanca, gli assistant coach Laura Perseu e Peppe Costantino ed il preparatore fisico Nico Gaglio, con Mariana Kramer responsabile del settore del centro minibasket.

“Dopo due anni in serie B e soprattutto due anni eccellenti in serie A2, con la maturità e l’esperienza acquisita, la società da me rappresentata credo sia oggi nelle condizioni per affrontare un eccellente campionato di A2 e provare ad aspirare a quello che è il sogno di portare questa squadra in A1, sogno che mi ero prefisso all’inizio.”

Il presente ed il futuro sono i giovani.

“L’Alma sta diventando una fucina di nuove leve, dove i giovani posso crescere ed imparare questo straordinario sport che è il basket, fare gioco di squadra, dentro e fuori dal campo. Il nostro settore giovanile sta lavorando per ritagliarsi il ruolo che merita, con ragazze di tutte le età che possono raggiungere i traguardi che auspichiamo.”

La visibilità per gli sponsor e per la città

“L’Alma oggi ha uno scenario nazionale e chi si è avvicinato a noi nel corso degli anni ha potuto verificare la serietà di questa società e quindi partecipare, diventare partner o sponsor di questa squadra significa crearsi una visibilità nazionale importante e far parte di un entourage, un equipe, un insieme di persone, che lavorano con serietà su progetti per raggiungere traguardi di grande livello.”

L’importanza della comunicazione

“Per quanto riguarda lo staff della comunicazione, negli anni è cresciuto, è migliorato, ci sono professionisti che hanno lavorato e continuano a farlo e la città di Patti, anche sotto questo aspetto, è in grado di dire la propria.”

Il sogno della A1 e la prospettiva di poter disputare a Patti la Coppa Italia

“A livello tecnico ho investito in giocatrici di altissimo profilo, di caratura nazionale ed internazionale, quelle che possono consegnare alla società e alla città il sogno della A1. Il primo obiettivo di quest’anno è arrivare a gennaio in una posizione da poter disputare la Coppa Italia e di poterla giocare a Patti. Sarebbe un grandissimo successo per la nostra città poter ospitare le migliori otto squadre italiane, sette più la nostra”.