Oltre 130 partecipanti al raduno di Piazza Armerina, nasce la piattaforma informatica “CIA Sicilia”

Cia Sicilia

Parte all’insegna dell’entusiasmo e del desiderio di far sempre meglio l’attività arbitrale siciliana. Importanti gli spunti arrivati dalla due giorni di formazione che si è tenuta a Piazza Armerina. Oltre 130 i partecipanti al raduno organizzato dal CIA regionale, riservato agli arbitri di D e C, agli osservatori arbitri ed udc, agli udc nazionali e agli istruttori provinciali udc.

A dare il benvenuto ai fischietti siciliani sono stati il sindaco Antonino Cammarata e l’assessore allo Sport Alessio Cugini.
Erano presenti il presidente regionale FIP Riccardo Caruso, il vicepresidente Salvatore Curella e la Commissione Regionale Arbitri rappresentata dal presidente Cinzia Savoca e dai due componenti Carmelo Paternicò e Antonino Gennaro. I lavori sono stati aperti dalla presidente Savoca, la quale ha augurato ai propri tesserati una buona stagione ed ha presentando le novità organizzative e tecniche che contribuiranno a far migliorare il movimento arbitrale isolano. Tra le innovazioni tecnologiche, grande risalto all’introduzione di una piattaforma informatica denominata CIA Sicilia che servirà per il coordinamento dell’attività arbitrale ma anche per l’aggiornamento continuo di tutti i tesserati, ai quali è inoltre stato consegnato materiale tecnico-sportivo grazie al supporto degli sponsor.
Molto ampio il programma del raduno che ha visto la presenza di Gianni Di Modica, istruttore nazionale e FIBA, il quale ha tenuto il corso di aggiornamento per gli osservatori arbitri, mentre gli arbitri di D e C sono stati aggiornati degli istruttori regionali Sebastiano Tarascio, William Raimondo e Alessandro Nicolini, con il supporto dell’istruttore nazionale Marco Pierantozzi.
Il settore udc è stato aggiornato dagli istruttori regionali Patrizia Giuliano e Vito Lombardo.
Il presidente regionale FIP Riccardo Caruso, rimarcando l’impegno a promuovere la costante formazione degli arbitri, ha fortemente voluto che il Consiglio Direttivo Regionale Fip si riunisse in concomitanza col raduno promosso dal CIA, segnale di un movimento che deve crescere in sintonia e col contributo di tutte le componenti.
Hanno partecipato al raduno, arricchendo il confronto, anche l’arbitro internazionale Manuel Attard e l’arbitro di Lega 2 Calogero Cappello. Ha dato il suo supporto tecnico e logistico l’arbitro internazionale Carmelo Paternicò. Non sono mancati gli interventi dei designatore regionale Simone Barone e del responsabile osservatori arbitri Roberto Cataldi.