PalaMinardi di Ragusa. Oggi i primi sopralluoghi per avviare i lavori di ripristino della copertura

Il conciliabolo di domenica 22 gennaio 2017 (Ragusa-Venezia) intorno alle gocce cadute sul parquet del PalaMinardi di Ragusa (ph. Chiara Borzì)

Qualcosa comincia a muoversi per l’inizio dei tanto attesi lavori di ripristino della copertura del PalaMinardi di Ragusa.

Oggi, intorno all’ora di pranzo, una squadra di tecnici del Comune di Ragusa ha effettuato uno dei primi sopralluoghi che anticiperà l’inizio delle operazioni.

Giorno 23 giugno, come da comunicazione ufficiale data dell’amministrazione ragusana, è stato firmato il contratto per l’esecuzione dei lavori di rifacimento.

Riportiamo di seguito quanto diffuso tramite Facebook dal Comune di Ragusa

Presso la segreteria generale del Comune è stato firmato oggi il contratto per l’esecuzione dei lavori urgenti per il ripristino della copertura del Palaminardi e delle opere necessarie per il mantenimento delle condizioni di sicurezza. L’intervento, finalizzato a neutralizzare le infiltrazioni d’acqua piovana, consiste sostanzialmente nella rimozione delle lamiere corrose dal tempo e nella posa di lastre continue in alluminio preverniciato. Tra le nuove lastre e la copertura in legno saranno collocati due strati di isolamento termico di cui uno in pannelli semirigidi in lana di roccia idrorepellente e l’altro in feltro di lana di vetro. L’impresa Coco Salvatore (Paternò), che si è aggiudicata l’appalto per l’importo d 184.606,799 euro, dovrà ultimare i lavori entro 60 giorni“.

Dall’Ufficio del VII° settore – servizio sport spettacolo e tempo libero del Comune di Ragusa, confermano il sopralluogo e spiegano che i lavori di ripristino inizieranno in ritardo, ma comunque con un piccolo anticipo rispetto la data successivamente preventiva, per via della cancellazione di una manifestazione pallavolistica prevista per il 5 luglio.