Pallacanestro Trapani, coach Daniele Parente analizza Rieti: “La aspetto aggressiva e arrabbiata”

Coach Daniele Parente (a sinistra) e l'ufficio stampa Dario Gentile (a destra)

Si è svolta questo pomeriggio, con inizio alle ore 17.15, presso la sala stampa Cacco Benvenuti del Pala Conad, la conferenza stampa pre-gara della 2B Control Trapani. E’ stata presentata la partita contro la Npc Rieti, valida per la terza giornata della Serie A2 Old Wild West girone Ovest. Ha risposto alle domande dei giornalisti presenti il coach della Pallacanestro Trapani Daniele Parente.

Daniele Parente (coach 2B Control Trapani): “Mi aspetto una Rieti aggressiva e arrabbiata perché nelle due partite giocate, soprattutto a Siena, ha condotto 38 minuti cedendo solo all’overtime: se avesse 4 punti nessuno avrebbe potuto dire nulla. Da parte nostra veniamo da una partita dai due volte a Latina dove abbiamo alternato momenti positivi a momenti negativi. Rieti, rispetto allo scorso anno, ha mantenuto Gigli, Carenza e Casini che si alzano dalla panchina. Il quintetto è tutto nuovo con i 2 ex Legnano Tomasini e Toscano che danno grande atletismo e J.J Frazier che lo scorso anno a Treviglio ha realizzato 25 di media. Il “numero 4” è Bobby Jones che è arrivato 2 giorni prima dall’inizio del campionato ma ha dimostrato, già a Siena, di essere in crescita. I loro esterni spingono molto e sarà difficile arginare Frazier quando partiranno in transizione. Dovremmo essere concentrati partendo da un attacco equilibrato e non esporci al loro contropiede.  Il calendario sarà duro ma dovremo pensare una partita per volta”.