Pugno a Tikvic. Le scuse ufficiali di Dearica Hamby e del procuratore anche alle società di Torino e Ragusa

Dearica Hamby
Dearica Hamby

L’agenzia di procura LBM Italy ha diffuso quanto segue in riferimento al gesto commesso dal centro Dearica Hamby nei confronti del centro Ivana Tikvic.

“A nome dell’atleta Dearica Hamby, che rappresentiamo, porgiamo le più ampie e sentite scuse alla giocatrice Ivana Tikvic, alla società di Torino e a quella di Ragusa per l’ingiustificabile episodio occorso ieri sera durante la partita fra le due squadre.
Dearica è profondamente dispiaciuta per il suo comportamento, per le conseguenze che esso ha comportato nei confronti dell’avversaria, e per aver dato di sé un’immagine che certamente non le appartiene.
Conosciamo Dearica e lavoriamo con lei da diversi anni. Possiamo assicurare, sul nostro onore umano e professionale, che si tratta di persona dolcissima e buona d’animo, sideralmente lontana dello stereotipo di “gangster di periferia” mostrato ieri.
Purtroppo, come talvolta capita e non dovrebbe mai capitare, men che meno a questi livelli, la concitazione agonistica l’ha spinta su un terreno a lei sconosciuto.
Con un gesto, lo chiariamo ancora, ingiustificabile ed inammissibile.
Ovviamente, Dearica pagherà le inevitabili e giuste conseguenze.
Speriamo possano adesso, con la buona volontà di tutti, abbassarsi i toni sulla vicenda. Abbiamo, purtroppo, letto commenti fin troppo esagitati sui social networks.
Ripetiamo che nessuno giustifica il gesto sconsiderato. E nessuno discuterà le conseguenze. Ma da lì a crocefiggere, in toto, senza appello e senza conoscerla, una persona che si è sempre mostrata esemplare nella vita e sul campo, ce ne passa.

Dearica Hamby”