SERIE B. Settima vittoria di fila per il Green Basket, Montecatini ko all’overtime

Le proverbiali sette camicie e forse qualcosa di più: il Green ha vita durissima al PalaTerme, ma in un finale al cardiopalma getta il cuore oltre l’ostacolo e batte Montecatini 66-71 dopo un overtime. Tre gli uomini in doppia cifra: Duranti (12), Caronna (16) e un super Pollone da doppia doppia (17 pts+10 rim). Biancoverdi stabili al quarto posto, a -4 dalla vetta.

La apre Tommei, risponde Duranti sempre da tre. Il mini-break che spariglia le carte lo sigla Pollone che ne infila due in sequenza e porta il Green sul 3-8 in avvio. Poi è digiuno prolungato nei restanti 5′ del quarto: soltanto nel finale Montecatini muove le acque con Meini, Palermo però riprende ritmo con Lombardo e Caronna, autore di un’inchiodata, per l’11-16 alla prima sirena.

Percentuali al ribasso e situazione di stallo anche al rientro: ripartono meglio i locali che accorciano addirittura sul -1 con Mercante, per il 18-19 a 5′ dal riposo lungo. Il Green si scuote e alimenta un contro-parziale con capitan Lombardo (costretto a fare la spola con la panchina per problemi di falli) e Thiam, ma è l’equilibrio a far da padrone. Mercante prova il colpo grosso in prossimità della sirena, Pollone e Tempestini, però, tengono stabile il gap: 24-28 il parziale dopo 20′.

Pollone e Caronna (anche lui costretto a uscire per cinque falli) si mettono in proprio e infiammano l’attacco di Palermo, ma Montecatini si conferma dura a morire: Iannilli e Tommei mettono in scia i toscani, impattando il -1 a metà periodo, poi è Meini a ribaltare le gerarchie con la bomba che vale il primo contro-sorpasso, 37-35 con 3′ da giocare nel quarto. A rompere l’inerzia sul fronte Green ci pensa la ditta Pollone-Di Viccaro: l’ex Biella impatta il pari a quota 39, Vins fa copia e incolla e in un amen firma il canestro che vale il 39-42 alla terza sirena.

Illude il Green che con la bomba di Di Viccaro vola sul +6. Montecatini risponde con gli interessi e trova il pari grazie a due triple di Nicoli: strada ancora in salita per Palermo che, trafitta da Iannilli e Tiberti, scivola sul -4 a 5′ dalla fine. Gap che resta invariato in un tira e molla ad altissima tensione: Di Viccaro piazza l’acuto per Palermo con la bomba che vale il -1, Pollone non trema dalla lunetta e fa +1 a 2′ dalla fine. In un epilogo thriller, in cui segna praticamente soltanto a gioco fermo, il Green si ritrova sul +1 e con due liberi a disposizione: Tempestini fa 1/2 dalla lunetta, dall’altro lato Cipriani non trema ed impatta il pari a quota 59. È overtime.

Dopo 2′ interlocutori è il Green a prendere in mano le redini, sprintando sul +5, 63-68, grazie ad un canestro di Minoli. Meini illude i suoi con la bomba che vale il -2, ma Montecatini deve fare i conti col cronometro: nella girandola di liberi finale le mani di Tempestini e Duranti non tremano. Palermo mette in ghiaccio la partita e sbanca il PalaTerme 66-71 conquistando così la settima vittoria consecutiva. Eguagliata la striscia record confezionata a cavallo tra ottobre e dicembre: per Palermo è ancora quarto posto, con la vetta distante solamente quattro lunghezze.

Montecatiniterme Basketball – Green Basket Palermo 66-71
Parziali: 11-16, 13-12, 15-14, 20-17, 7-12

Green Basket Palermo: Luca Pollone 17 (3/7, 2/3), Giuseppe Caronna 16 (6/12, 0/0), Bruno Duranti 12 (0/3, 1/5), Vincenzo Di viccaro 9 (0/2, 3/7), Tommaso Tempestini 7 (1/3, 0/3), Giuseppe Lombardo 4 (1/2, 0/7), Tommaso Minoli 3 (1/3, 0/5), Madieme Thiam mame 2 (1/1, 0/0), Andrea Zini 1 (0/0, 0/0), Luca Savoca 0 (0/0, 0/0). All. Bassi. Ass. Vallesi.

Tiri liberi: 27 / 38 – Rimbalzi: 36 5 + 31 (Luca Pollone 10) – Assist: 14 (Tommaso Tempestini 8).

Montecatiniterme Basketball: Guido Meini 12 (1/3, 3/10), Andrea Iannilli 12 (4/13, 0/0), Andrea Tommei 9 (3/6, 1/7), Leonardo Cipriani 9 (1/4, 1/3), Jacopo Mercante 6 (3/6, 0/5), Amedeo Tiberti 6 (3/5, 0/0), Matteo Nicoli 6 (0/1, 2/3), Paolo Zanini 6 (3/3, 0/1), Joseph sadi Vita 0 (0/1, 0/0), Matteo Lepori 0 (0/0, 0/0). All. Cardelli.

Tiri liberi: 9 / 19 – Rimbalzi: 52 12 + 40 (Andrea Iannilli, Jacopo Mercante 13) – Assist: 13 (Guido Meini, Jacopo Mercante 4).