SERIE D. Fortitudo Messina batte Cefalù e aggancia la vetta nel Girone Nord

Fortitudo Messina
Fortitudo Messina

E proprio sul fotofinish della regular season arriva il primato in classifica per la Fortitudo Messina nel girone Nord di Serie D.

Match con poca storia quello disputato PalaTracuzzi di Messina. Cefalù, destinata ai play-out con 9 unità a referto di cui 5 under, oppone poca resistenza alla lanciatissima Fortitudo.

Coach Giambelluca propone un quintetto con Ducato, Terrasi, Monaco, Pirrone e Gallo.

Baldaro, che deve rinunciare per fastidi muscolari ad alcuni over di peso, si oppone con Cavalieri, Bellomo, Squillaci, Currò e Ioppolo.

La Fortitudo parte fortissima e dopo 3’ è avanti per 10-0 grazie anche a 2 conclusioni da oltre l’arco di capitan Cavalieri. Cefalù reagisce con le bombe di Pirrone ben coadiuvato dai soliti Ducato e Monaco.

Primo quarto che scorre con l’inerzia per la squadra di casa e il parziale si chiude con il punteggio di 23-14.

Nel secondo parziale la musica non cambia e coach Baldaro da spazio anche al lungo gambiano Faye e all’esperto play Adorno. In casa Cefalù, Terrasi non riesce ad esprimersi sui suoi solti livelli e sono sempre Monaco e Ducato a cercare di tenere in scia la propria squadra.

All’intervallo lungo la Fortitudo è avanti di 14 (37-23) e il match sembra indirizzarsi sui binari voluti dai padroni di casa.

Nel terzo periodo piccolo break per Cefalù che chiude il parziale sotto di 12 lunghezze ma non da mai la sensazione di poter creare seri problemi ai messinesi.

Coach Baldaro dà spazio così a tutti gli uomini a disposizione. Esordio assoluto per Conteh Modou Lamin, gambiano del 2001 di 202 cm. che prova ad andare a punti in tutti i modi sostenuto dal pubblico di casa

E il match scorre così senza particolari scossoni fino al 72-60 finale.

Da sottolineare in casa Fortitudo le solite prove di sostanza di Cavalieri, per lui 22 punti e 5 triple, di Squillaci, Bellomo e Currò. Buone risposte anche dagli esperti Adorno, Bonfiglio.

Per Cefalù da sottolineare le prove di Monaco, Ducato e Pirrone.

A match concluso arriva da Marsala la notizia della sconfitta degli Svncolati Milazzo che consente alla Fortitudo Messina di chiudere il girone in testa garantendosi così il vantaggio dell’eventuale “bella” in casa nei play-off che partiranno il prossimo 31 marzo.

Avversario nelle semifinali sarà Palermo Basket che va a vincere Trapani all’over-time garantendosi la quarta piazza.

Si chiude così questa prima parte di stagione per la Fortitudo Messina che va oltre le più rosee previsioni della vigilia. Adesso due settimane di pausa e quindi via agli spareggi per la promozione nella categoria superiore con la consapevolezza che inizia una fase della stagione in cui tutto quello fatto fino ad ora avrà un valore relativo e che sarà necessario gettare sul parquet tanto cuore e tanta testa per poter consolidare quanto costruito fino ad adesso.

E se è vero che la società Fortitudo Messina ha solo 20 mesi di vita, è altrettanto vero che sia lo staff tecnico che alcuni elementi della rosa hanno l’esperienza giusta per poter disputare i play-off con il giusto atteggiamento.

 

Fortitudo Messina – Zannella Basket Cefalù    72-60 (23-14/37-23/52-40)

Fortitudo Messina: Cavalieri 22, Squillaci 12, Bellomo 11, Currò 12, Bonfiglio 7, Adorno 4, Faye, Conteh, Ioppolo 4, Cordima, Sturniolo. All.D.Baldaro

Zannella Basket Cefalù : Ducato 18, Pirrone 13, Terrasi 11, Monaco 14, Morici 2, Cangialosi 2, Di Paola, Gallo, Giglio. All.: D.Giambelluca