Trofeo delle Regioni, tutti i risultati: il Lazio vince il torneo maschile, la Lombardia quello femminile contro la Sicilia

Lombardia (femminile) e Lazio (maschile) vincitori del Trofeo delle Regioni 2016

Sono il Lazio nel Torneo Maschile e la Lombardia nel Torneo Femminile le squadre vincitrici del Trofeo delle Regioni “Cesare Rubini” Kinder+Sport 2016 che si è giocato a Bologna.

Nel Torneo Maschile si è deciso tutto nei secondi finali: dopo 30’ di vantaggio laziale, nell’ultimo quarto l’Emilia Romagna fa la partita, trova il pari ma alla fine la spunta il Lazio (46-43), che torna a vincere il Trofeo delle Regioni dopo il successo nel 2014 a Rimini. “Sapevamo che sarebbe stata una gara difficile – ha affermato Massimiliano Briscese, allenatore del Lazio – l’Emilia Romagna è una squadra solida e in più giocava in casa. Abbiamo avuto poco tempo per allenarci insieme, volevamo far parlare la stessa lingua cestistica a questi ragazzi e credo che ci siamo riusciti. Siamo partiti bene e sofferto nel finale, ma alla fine ce l’abbiamo fatta. Vincere è bello, farlo in un impianto storico come il PalaDozza lo è ancora di più”.
Apre la gara la tripla di Vitale, ma i primi minuti sono di grande equilibrio, con il punteggio inchiodato sul 6-6 dopo 5’. Il Lazio tenta la prima fuga ad 1’45’’ dal primo mini-intervallo (6-14) e a fine periodo conduce 8-14. Fa la partita la formazione “ospite” e trova il +11 in avvio di secondo periodo (10-21), l’Emilia Romagna prova ad alzare i ritmi, ma gli attacchi dei padroni di casa vengono respinti dal Lazio e la tripla da centrocampo di Bischetti chiude il secondo quarto sul massimo vantaggio laziale del +14: 30-16. Al rientro in campo più Emilia Romagna che Lazio, con la formazione di casa che piazza un parziale di 8-1 costringe coach Briscese a chiamare timeout. I laziali si scuotono e tornano sul +12, vantaggio con cui si chiude il quarto (27-39). Spinge l’Emilia Romagna nell’ultimo periodo e con 10-0 di parziale torna sotto: -2 quando mancano 5’36’’, timeout Lazio. Al rientro dallo stop è sempre Emilia Romagna a dettare i ritmi: pareggio a 2’45’’ dal termine (41-41). Si gioca tutto negli ultimi secondi, è il Lazio a rimanere più lucido, vincendo 46-43.

Nel Torneo Femminile si infrange sull’ultimo possesso il sogno della Sicilia di vincere il Trofeo delle Regioni: finisce 42-41 per la Lombardia, che torna a vincere la manifestazione dopo 5 anni. “Prima di tutto voglio fare i complimenti alla Sicilia – ha dichiarato Nazareno Lombardi, allenatore della Lombardia – perché ha disputato un grande torneo. Oggi abbiamo sofferto la loro aggressività ad avvio di gara poi siamo cresciuti soprattutto in fase difensiva, giocando un grande ultimo quarto in cui abbiamo concesso solo 4 punti alle nostre avversarie. Dal punto di vista personale, dopo aver perso due finali consecutive, questa vittoria è una grande soddisfazione”. Bisogna aspettare due minuti per vedere il primo canestro dell’incontro che porta la firma di Damato, seguito immediatamente da quello di Panzera: timeout Sicilia. Stroscio sblocca le squadra di Maura Danna dopo 4’50’’ (6-3), poi i punti di Casiglia e di Stroscio regalano il sorpasso alle siciliane (6-9) a 2’11’’ dal termine della prima frazione: ora è Nazareno Lombardi a chiamare timeout. A fare la gara però è sempre la Sicilia, che dopo 10’ è avanti di 8: 6-14. Le lombarde fanno sentire la loro fisicità nel secondo periodo e con un parziale di 9-0  trovano il nuovo sorpasso a 5’ dall’intervallo lungo. Il primo canestro della Sicilia nel secondo periodo è targato Maria Marmo. Le due squadre si alternano il vantaggio, ma il miniparziale siciliano di 7-0 fa andare al riposo la formazione di Danna sopra di 6: 17-23.
Ritmi alti anche al rientro in campo, ma è la Sicilia spinge sull’acceleratore e tocca il massimo vantaggio del +11 (25-36) a 2’44’’ dalla fine del terzo periodo. Le lombarde tornano sotto e il canestro di Discacciati chiude la terza frazione sul punteggio di 31-37 a favore della Sicilia. La tripla di Panzeri dà il -3 alla Lombardia. La Sicilia accusa la stanchezza e il parziale di 9-2 di metà ultimo quarto permette il sorpasso lombardo. Stroscio tiene a galla le siciliane (42-41 a 31’’ dal termine), Mazza ha nelle mani la palla della vittoria, ma le lombarde difendono alla grande: finisce 42-41 per la Lombardia.

Per il terzo anno consecutivo il Trofeo delle Regioni, intitolato alla memoria del suo fondatore Cesare Rubini, ha avuto come Title Sponsor Kinder+Sport, il progetto di Responsabilità Sociale del Gruppo Ferrero volto a promuovere stili di vita attivi e incoraggiare la pratica sportiva tra le giovani generazioni. Attivo in 30 paesi del mondo, in Italia Kinder+Sport supporta la passione dei giovani atleti attraverso il CONI e le principali Federazioni sportive per organizzare attività che avvicinino i più giovani ai valori dello sport ed alla gioia di muoversi.

Il tabellino della Finale Maschile
Emilia Romagna-Lazio 43-46 (8-14, 16-30, 27-39)
Emilia Romagna: Solaroli (0/1 da tre), Branchini 7 (2/6, 1/4), Orsi 22 (8/19, 0/1), David (0/2), Flan 6 (3/9), Ruina (0/1), Lullo 2 (1/3, 0/2), Nobili (0/2), Rossi 4 (1/1), Guastamacchia 2 (1/7, 0/1) Fussi ne, Betti ne. All. Zanardi
Lazio: Luzzi 3 (1/10, 0/3), Bagaglini 0 (0/2, 0/1), Bischetti 8 (0/1, 2/6), Vitale 8 (0/5, 1/4), Laffitte 11 (4/10, 0/1), Okereke, Mantovani 0 (0/1), Ferrari 4 (2/6, 0/3), Reale 7 (2/7, 1/3), Dron 5 (1/4, 1/2), Ballin 0 (0/1, 0/3), Quarta ne. All. Briscese
Arbitri: Esposito, Ricci

Il tabellino della Finale Femminile
Lombardia-Sicilia 42-41 (6-14, 17-23, 31-37)
Lombardia: Damato 6 (3/9), Celli 2 (1/5), Gallitognotta 2 (1/4, 0/3), Gregotti 5 (2/3), Panzera 11 (5/1, 0/2), Capellini 4 (2/6), Panzeri 3 (0/1, 1/1), Beltrami 2 (1/2), Discacciati 2 (1/5, 0/3), Colli 2 (1/2), Fossati, Gatti 3 (1/4). All. Lombardi
Sicilia: Spampinato 2 (1/3, 0/3), Sciammetta (0/1), Casiglia 6 (3/6, 0/2), Coppolino (0/1 da tre), Marmo 5 (2/4), Sammartino 7 (3/6), Stroscio 15 (5/12, 1/1), Schembari ne, Cappelli ne, Mazza 4 (2/7, 0/2), Savattieri 2 (1/1), Macciò ne. All. Danna
Arbitri: Berton, Akli

I risultati delle Finali
Finale 1°-2° posto
Emilia Romagna-Lazio 43-46 (8-14, 16-30, 27-39)
Emilia Romagna: Solaroli (0/1 da tre), Branchini 7 (2/6, 1/4), Orsi 22 (8/19, 0/1), David (0/2), Flan 6 (3/9), Ruina (0/1), Lullo 2 (1/3, 0/2), Nobili (0/2), Rossi 4 (1/1), Guastamacchia 2 (1/7, 0/1) Fussi ne, Betti ne. All. Zanardi
Lazio: Luzzi 3 (1/10, 0/3), Bagaglini 0 (0/2, 0/1), Bischetti 8 (0/1, 2/6), Vitale 8 (0/5, 1/4), Laffitte 11 (4/10, 0/1), Okereke, Mantovani 0 (0/1), Ferrari 4 (2/6, 0/3), Reale 7 (2/7, 1/3), Dron 5 (1/4, 1/2), Ballin 0 (0/1, 0/3), Quarta ne. All. Briscese
Arbitri: Esposito, Ricci

Finale 3°-4° posto
Veneto-Toscana 39-52 (8-14; 18-29; 26-33)
Veneto: Biancotto ne, Pianegonda, Pellicano, Formenton 2, Rosato 4, Mazzonetto, Bisceglie 14, Adobah 7, Boateng 6, Cifonelli 2, Bellato 2, Buratto 2. All. Marcelletti
Toscana: Cecchi 19, Saladini 9, Paolo, Berti 1, Santoni 2, Sereni 6, Tintori 10, Balducci 3, Torrigiani, Pierangelini 1, Guerrieri ne, Susini 1. All. Sorbetto
Arbitri: Gai, Parisi

Finale 5°-6° posto
Lombardia-Campania 68-43 (18-13, 32-28; 39-42)
Lombardia: Lanzi 11, Ziviani 7, Merlo 2, Toure 16, Casati 4, Milesi 3, Braghini 13, Riboli 8, De Feo, Raimondi 2, Coppola 2, Oberti. All. Malavasi
Campania: Vitiello, Iavazzi 4, Domenico 7, Mansi 10, Caloia 11, De Felice, D’Addio E. 3, D’Addio L. ne, Di Palma, Angelo Aldi 8, Romano, Zastavnyy. All. Zurolo
Arbitri: Covitto, Migliaccio

Finale 7°-8° posto
Piemonte-Marche 65 – 67
(24-21; 31-34; 46-47)
Piemonte: Segala 2, Origlia 12, Maghirang 2, Cuccu, Arduino, Aralla 6, Benessahroui 5, Penna 7, Lucia 12, Castellino 19, Caillot, Ferrakacu. All. Landra
Marche: Barzotti 11, Gulini 6, Primitivo, Calbini 5, Francavilla, Re 14, Pagliaro 2, Reggiani 9, Maoloni, Gnoffo 3, Molo 4, Bendia 13. All. Pentucci.
Arbitri: Lera, Zambarda

Girone 9°-12° posto
3^ giornata
Liguria-Sardegna 75-62 (17-13; 41-28; 59-43)
Liguria: Callo 2, Bisso, Doccini 3, Bogliardi 28, Zuppinger 2, Pene 14, Raggio 1, Ungureanu, Fassio 2, Borselli 8, Galuzzi 2, Chiavaccini 13. All. Toselli
Sardegna: Grant 25, Pisoni, Podda 2, Jervis, Loi 2, Ibba 5, Colabucci 4, Frongia 6, Ruzzu 2, Sene 3, Uzzannu, Puggioni 13. All. Bonu
Arbitri: D’Amore, Daniele

Puglia-Friuli Venezia Giulia 64-70 (16-25; 38-42; 54-56)
Puglia: Laquintana 2, Arnaldo 2, Totagiancaspro 2, Genchi 8, Mannarini, Di Sansebastiano, Carriera, Zurlo 15, Acella 10, Chirizzi 9, Marzo 16, Rutigliano. All. Console
FVG: Pajer 2, Blasi, Crocenzi, Faloppa 2, Furlan 6, Azzano 6, Poboni 8, Brancati 4, Dudine 6, Boglich 22, Finatti 14, Furlanis. All. Ivancich
Arbitri: Mulas, Riccardi

Classifica: Friuli Venezia Giulia 6 (3-0), Puglia 2 (1-2), Liguria 2 (1-2), Sardegna 2 (1-2)

Finale 13°-14° posto
Trentino Alto Adige-Umbria 71-82 (12-27; 38-42; 57-56)
Trentino A.A.: Madella, Martemucci 2, Barion, Trentini 9, Jovanovic 20, Pedron 21, Bresciani, Santoni 2, Boschetti 4, Berloffa 9, Ruatti 4, Perrucci. All. Jakovljevic
Umbria: Minieri 6, Curti, Rossi 5, Cappelletti 26, Fedeli, Cenerini 2, Taccucci 13, Giometti 9, De Pretis 13, Lucarini 6, Buca, Ciancabilla 2. All. Martina
Arbitri: Fioriti, Parolini

Finale 15°-16° posto
Abruzzo-Sicilia 58-64 (22-22, 35-35; 48-48)
Abruzzo: Najafi 17, Cicchinelli 2, Malatesta 7, Di Rino 8, Di Francesco 6, Nardecchia, Palmucci 9, Bravetti ne, Cocciaretto 4, Dakroui 5, Peres, Zappalorto. All. Di Matteo
Sicilia: Lamia 14, Elia 5, Saccone 9, Nicosia 14, Salvo 8, Basciano 9, Bocchieri 5, Farruggio Ne, Triassi, Dore, Ventura, Tartamella ne. All. Bianca
Arbitri: Marino, Dal Bianco

Finale 17°-18° posto
Basilicata-Molise 48-41 (14-8; 31-20; 34-31)
Basilicata: Scalcione 3, Grossi 7, Claps, Cascone 2, Lonato, Rando, Caggiano 23, Cardinale, Galgano 2, Gianpetruzzi 4, Laguardia 7, Petronella n.e. All. Bochicchio
Molise: Brianza 3, Inno, Fontanella, Lentinio 2, Astolfo 3, Santoro 2, Primerano, Alfieri 1, Di Biase 21, Eliseo 6, Esposito 3. All. Canzano
Arbitri: Giovagnini, Guerrasio

Finale 19°-20° posto
Calabria-Valle d’Aosta 75-33 (25-14; 38-16; 56-25)
Calabria: Nicolaio 2, Coluccio 22, Scarpino 10, Artuso, Proietto 2, Romeo 3, Sestito 9, De Francesco 4, Guarnieri 6, Falzetta 15, Mastria 2, Gallo. All. Cugliandro
Valle d’Aosta: Popescu, Scaperrotta 2, Cuneaz 6, Monti 2, Pugliese 2, Lallinaj 4, Farina 10, Trecate, Morandi, Deramo 2, Trabbia 5. All. Frison
Arbitri: Rodi, Orazi

Classifica finale
1° LAZIO
2° Emilia Romagna
3° Toscana
4° Veneto
5° Lombardia
6° Campania
7° Marche
8° Piemonte
9° Friuli Venezia Giulia
10° Puglia
11° Liguria
12° Sardegna
13° Umbria
14° Trentino Alto Adige
15° Sicilia
16° Abruzzo
17° Basilicata
18° Molise
19° Calabria
20° Valle d’Aosta

L’Albo d’Oro
2002 – Lombardia (Viterbo)
2003 – Lombardia (Viterbo)
2004 – Toscana (Pescara)
2005 – Veneto (Pesaro)
2006 – Veneto (Cervia)
2007 – Veneto (Cervia)
2008 – Lazio (Montecatini Terme)
2009 – Toscana (Montecatini Terme)
2010 – Emilia Romagna (Lignano Sabbiadoro)
2011 – Lazio (Torino)
2012 – Lombardia (Provincia di Fermo)
2013 – Emilia Romagna (annata 1999) (Montecatini)
2013 – Toscana (Genova)
2014 – Lazio (Rimini)
2015 – Lombardia (Roma)
2016 – Lazio (Bologna)

TORNEO FEMMINILE
Finale 1°-2° posto
Lombardia-Sicilia 42-41 (6-14; 17-23, 31-37)
Lombardia: Damato 6 (3/9), Celli 2 (1/5), Gallitognotta 2 (1/4, 0/3), Gregotti 5 (2/3), Panzera 11 (5/1, 0/2), Capellini 4 (2/6), Panzeri 3 (0/1, 1/1), Beltrami 2 (1/2), Discacciati 2 (1/5, 0/3), Colli 2 (1/2), Fossati, Gatti 3 (1/4). All. Lombardi
Sicilia: Spampinato 2 (1/3, 0/3), Sciammetta (0/1), Casiglia 6 (3/6, 0/2), Coppolino (0/1 da tre), Marmo 5 (2/4), Sammartino 7 (3/6), Stroscio 15 (5/12, 1/1), Schembari ne, Cappelli ne, Mazza 4 (2/7, 0/2), Savattieri 2 (1/1), Macciò ne. All. Danna
Arbitri: Berton, Akli

Finale 3°-4° posto
Marche-Friuli Venezia Giulia 47-63 (14-19; 32-36; 37-43)
Marche: Nociaro 10, Annibalini, Albanelli 1, Binci 1, Ciccola 4, Paoletti 13, Michelini 4, Becci, Orsili 11, D’Amico, Diouf, Foresi 3. All. Pesaresi
Friuli Venezia Giulia: Furis 7, Sammartini 8, Salomoni 3, Leonardi 10, Rocco 5, Rosignoli, Rorato 6, Turel 4, Trangoli, Fabbro 2, Bric 15, Camporeale. All. Fazzi
Arbitri: Molinari, Procacci

Finale 5°-6° posto
Toscana-Veneto 50-61 (12-11; 25-28; 38-44)
Toscana: Cerri, Rossini 9, Nannetti, Marini 1, Posarelli, Bartolini 3, Malquori 6, Stefanini, Saldarelli 18, Capodagli 8, Cecconi 5, Caneschi. All. Galanti
Veneto: Vaccarini, Viviani 7, Gulino 12, Gini, Salmaso, Peserico 10, Luraschi 7, Meroi 9, Djodj 4, Pastrello 4, Busnardo, Zennaro 8. All. Ruffo
Arbitri: D’Avanzo, Liuzzi

Finale 7°-8° posto
Sardegna-Emilia Romagna 36-32 (8-9; 19-15; 27-21)
Sardegna: Gaetani 13, Loi, Matta, Madeddu 6, Pintauro, Zucca 3, Melis, Caddeo 3, Pinna 3, Saias 2, Santoru 1, Loddo 5. All. Staico
Emilia Romagna: Farnè, Frnaceschini 5, Quintini, Chierici 4, Palmisani 2, Gianesini 2, Zavatta, Natali 1, Gilli ne, Duca N. 6, Duca E. 12, Nagy. All. Della Godenza
Arbitri: Zangari, Mannocci

Finale 9°-10° posto
Liguria-Campania 35-25 (10-4; 17-11; 19-17)
Campania: Petti, D’Agostino, Monda 9, Panniello 4, Cifaldi 2, De Feo, Giulia, Sperandio, De Rosa 4, Giuliva 6, Manganiello, Mattera 6. All. Persico
Liguria: Giaroli 2, Grigoni, Zignego 12, Ravani 3, Mangano 6, Nezaj, Paleari 4, Comunello 1, Dal Toso, Moscatelli, Leonardini 2, Poggio 5. All. Grandi
Arbitri: Anastasia, Mafrici

Finale 11°-12° posto
Trentino Alto Adige-Umbria 36-32 (12-8; 20-18; 28-24)
Trentino Alto-Adige: Deimichei 12, Marchi 9, Piccoli, Carretta, Ndreaj 2, Gualtieri 6, Bertoldi, Gaia Chemolli 5, Grossgasteiger 2, Pistore, Roubal, Rossato. All. De Marco
Umbria: Speziali, Sole Protetti Picotti, Magini 7, Chiara Monti, El Haiti 4, Floridi, Gaggioli 1, Bonaccini, Gatti 8, Ricci, Paolucci, Conti 12. All. Posti
Arbitri: De Stefano, Femminella

Girone 13°-14°-15° posto
(Partite da due quarti)
Calabria-Lazio 14-40 (7-21)
Calabria: Ventrici 2, Montebello, Scordino, Ferrara, Dell’Uomo 3, Mattiani, Esposito 2, Chinenye Egwoh 2, Greco, Erminia Surace, Saia, Alfano 5. All. Ceroni
Lazio: Cerullo 6, Perrotti 3, Camarda, Orsini 4, Maroglio 4, Romana Ferretti 2, Brichese 7, Paradisi 6, Centomini, Patrizio 2, Oropallo 4, Angelini 2. All. Ceravolo
Arbitri: Loperfido, Luchi

Piemonte-Calabria 47-16 (28-8)
Piemonte: Repetto 6, Grattini 2, Tuberga 4, Salvadeo 3, Bosco 4, Giannotto 3, Minarelli 3, Bevolo 2, Fabrini 9, Kotromanovic 3, Varetto 8. All. D’Affuso
Calabria: Scordino 1, Dell’Uomo 5, Mattiani 4, Chineye Egwoh, 2, Ventrici 2, Montebello 2. All. Ceroni
Arbitri: Luchi, Mariani

Lazio-Piemonte 28-26 (14-18)
Lazio: Maroglio 8, Patrizio 4, Angelini 10, Perrotti 4, Centomini 2. All. Ceravolo
Piemonte: Repetto 12, Grattini 3, Salvadeo 3, Bosco 4, Minarelli 2, Falabrini 2. All. D’Affuso
Arbitri: Mariani, Loperfido

Girone 16°-17°-18° posto
(Partite da due quarti)
Basilicata-Puglia 13-44 (4-26)
Puglia: Notarangelo 2, Basile 6, Gatta 2, Volpe 4, Aprile 7, Galeone De Ruvo 11, Cenerini 4, Nozzolino 3, Di Terlizzi 3, De Nicolo 2, Mollica, Cometa. All. Alba
Basilicata: Rossi, Oliveri, Albini, Guarino 5, Molinari 2, Russo 2, I. Carlucci 2, Loperfido, L. Carlucci 2, Esposito Lo Scavo, Romano, Coretti. All. Luongo
Arbitri: Coccia, Mancini

Abruzzo-Basilicata 43-12 (21-5)
Abruzzo: Previtero 2, Chiccarelli, Bortone 5, Pineto 2, Rospo 6, Rabottini, Di Cenzo, Marcotullio 6, Stama 2, Madonna 9, Di Giacopo 7, Cifeca4. All. De Luca
Basilicata: Rossi, Oliveri, Albini, Guarino 3, Molinari 2, Russo, I. Carlucci, Loperfido 4, L. Carlucci, Esposito Lo Scavo 2, Romano 1, Coretti. All. Luongo
Arbitri: Mancini, Angeli

Puglia-Abruzzo
Puglia-Abruzzo 36-17 (17-7)
Puglia: Notarangelo 1, Basile 9, Gatta 2, Volpe 1, Aprile 13, Galeone De Ruvo 6, Cenerini, Nozzolino, Di Terlizzi, De Nicolo, Mollica 4, Cometa. All. Alba
Abruzzo: Previtero, Chiccarelli, Bortone 9, Pineto 2, Rospo 2, Rabottini, Di Cenzo, Marcotullio, Stama, Madonna, Di Giacopo 4, Cifeca. All. De Luca
Arbitri: Angeli, Coccia

Classifica Girone: Classifica Girone: Puglia 4 (2-0), Abruzzo 2 (1-1), Basilicata (0-2)

Classifica finale
1° LOMBARDIA
2° Sicilia
3°  Friuli Venezia Giulia
4°  Marche
5°  Veneto
6°  Toscana
7°  Sardegna
8°  Emilia Romagna
9°  Liguria
10° Campania
11° Trentino Alto Adige
12° Umbria
13° Lazio
14° Piemonte
15° Calabria
16° Puglia
17° Abruzzo
18° Basilicata

L’Albo d’Oro
2002 – Veneto (Viterbo)
2003 – Veneto (Viterbo)
2004 – Veneto (Pescara)
2005 – Lombardia (Pesaro)
2006 – Veneto (Cervia)
2007 – Lombardia (Cervia)
2008 – Veneto (Montecatini Terme)
2009 – Lombardia (Montecatini Terme)
2010 – Lombardia (Lignano Sabbiadoro)
2011 – Lombardia (Torino)
2012 – Veneto (Provincia di Fermo)
2013 – Veneto (Genova)
2014 – Veneto (Rimini)
2015 – Toscana (Roma)
2016 – Lombardia (Bologna)