CIP MESSINA. Un anno di sport dedicato ai diversamente abili, c’è anche il basket

Francesco Giorgio delegato Cip Messina

Messina si appresta a vivere un intero anno dedicato all’inclusione e l’avvicinamento allo sport dei giovani diversamente abili.

“Villa Dante In Sport” è progetto realizzato in collaborazione con il Comitato Italiano Paralimpico, sostenuto dal Comune di Messina e che ha coinvolto l’Università degli Studi di Messina. E’ promosso da Messina Social City con la partecipazioni delle federazioni e delle associazioni sportive dilettantistiche coinvolte nell’iniziativa.

La manifestazione sportiva sarà articolata su quattro giornate e prenderà il via venerdì 11 giugno, dalle 15 alle 19, all’interno di Villa Dante, dove i ragazzi potranno praticare ben diciassette discipline sportive dall’atletica leggera, al calcio a 5, pallavolo, pallacanestro, sitting volley, tiro con l’arco, pallamano e ancora tennistavolo, nuoto, cinofilia, vela, windsurf, pugilato, kick boxing, muai thai, judo e tiro a volo. Il programma dell’evento proseguirà sabato 12, dalle 9 alle 13; lunedì 14, dalle 15 alle 19; e si concluderà martedì 15, dalle 15 alle 19.

E’ Francesco Giorgio, delegato Cip Messina a spiegare come verrà organizzata l’attività per la pallacanestro: “Sarà il Comitato Fip Sicilia ad indicare i tecnici che affiancheranno i ragazzi quando vorranno provare a giocare a pallacanestro. Ci sarà una rotazione tra tutti gli sport in programma. Inoltre, una società di Milazzo ci fornirà i presidi medici per permettere anche la pratica del basket in carrozzina. L’inclusione è il nostro unico obiettivo, oltre la proposta di un approccio che rispetti le esigenze delle singole disabilità dei partecipanti. Non escludiamo in futuro anche l’inserimento del Baskin, disciplina non ancora dalla forza paraolimpica, ma certamente inclusiva“.