Ilaria Milazzo torna in Italia, a San Martino di Lupari ritrova coach Serventi

Nuovo ingresso in cabina di regia per il FILA Solutions San Martino di Lupari, che in vista del campionato di serie A1 2021/22 si assicura le prestazioni di Ilaria Milazzo, 27enne playmaker pronta a tornare in Italia dopo l’ultima stagione giocata in Polonia.

Nata il 7 maggio 1994 a Canicattì, inizia a giocare proprio in Sicilia e coglie la prima grande soddisfazione cestistica molto presto: è il 2008, Ilaria ha compiuto da poco 14 anni, e a Porto San Giorgio vince lo Scudetto Under 15 con la Lazur Catania, firmando il canestro del decisivo sorpasso a pochi secondi dalla sirena finale. L’avversaria? Proprio San Martino di Lupari, con quel gruppo che si rifarà due anni dopo vincendo lo Scudetto Under 17.

Quella stessa estate passa alla Trogylos Priolo, dove nel 2010/11 disputa la sua prima vera stagione senior con la seconda squadra delle siciliane: nonostante la giovane età, in serie B è già una delle grandi protagoniste del torneo con ben 26 punti di media. Arriva presto anche il momento dell’esordio in A1, e nella stagione 2013/14, quando la squadra attraversa delle difficoltà economiche e decide di affidarsi alle giovani, lei risponde presente: a 19 anni chiuderà il campionato con 13.5 punti di media, e agli Oscar della Lega Basket Femminile del 2014 riceverà il premio come miglior giovane della stagione.

Dopo la rinuncia alla A1 da parte del club siciliano, nel 2014 si trasferisce a Umbertide, alla corte di coach Lorenzo Serventi. Nonostante una prima stagione quasi completamente saltata per un infortunio al ginocchio, nelle successive due si conferma una sicurezza per la massima categoria, viaggiando in entrambe a oltre 10 punti a gara. Seguono tre anni a Torino, dove veste anche i gradi di capitano. Sia nel 2018 che nel 2019 chiude il campionato con una valutazione media intorno a 15, la migliore della carriera. Merito di quasi 13 punti a gara, a cui aggiunge anche un buon numero di assist: nel 2017/18 è la migliore dell’intera A1 in questa voce statistica, con una media di 5.8.

Nella scorsa stagione la sua prima esperienza fuori dall’Italia, nella serie A polacca all’AZS Lublin, dove peraltro è compagna di squadra di un’ex Lupa, Martina Fassina. Con le sue buone performance (8.6 punti, 3.7 rimbalzi e 4.9 assist) aiuta la squadra a piazzarsi al quinto posto. Al curriculum vanno aggiunte poi le soddisfazioni in ambito Azzurro: nel palmarès un argento e un bronzo vinti con la Nazionale Under 20 nel 2013 e nel 2014.

Queste le parole di Ilaria in vista della prossima stagione: «Sono davvero entusiasta per questa nuova avventura. San Martino è una piazza importante, ha sempre disputato stagioni di grande valore, spesso ben al di sopra delle aspettative. L’ambiente mi è apparso sempre caloroso, vicino alle ragazze e alla società. Il supporto del pubblico quest’anno più che mai sarà determinante perché la squadra possa esprimersi al meglio delle sue potenzialità. Ritroverò coach Serventi, con il quale ho disputato tre stagioni ad Umbertide ricche di grandi miglioramenti per me sul piano del gioco e della mentalità. Credo sia l’allenatore giusto per lo spirito delle Lupe! Sicuramente conoscerlo è un grande vantaggio per me, ci aspettano delle sfide importanti e non vedo l’ora di cominciare».

Ilaria Milazzo è il quarto nome ufficiale del roster 2021/22 del Fila San Martino, e si va ad aggiungere a quelli di Amanda Kantzy, Francesca Russo e Chelsea Mitchell. A lei vanno un benvenuto e un grande in bocca al lupo per questa avventura in giallonero.