Ragusa lotta fino all’ultimo, ma alla fine si deve arrendere alle padrone di casa dell’Umana Reyer, che si aggiudicano il big match di giornata al termine di 40 minuti intensi, nei quali la Passalacqua è stata costretta sempre ad inseguire, pur rimanendo sempre in scia delle venete. Con Hampton che era tornata ad allenarsi a inizio settimana dopo le noie fisiche ma che negli ultimi giorni è stata condizionata dall’influenza e Juskaite con appena un allenamento insieme alle compagne, coach Lino Lardo ha dovuto fare di necessità virtù, ma tutte hanno risposto presente, mettendoci gamba, spirito e voglia di vincere. E così dopo essere stata anche sotto di 16 lunghezze la Passalacqua si è avvicinata nel quarto periodo di gioco quando si è portata sotto di 6, ma Venezia non ha accusato il colpo, è rimasta fredda ed ha portato a casa la partita che è finita sul punteggio di 82-74. Per le biancoverdi, oltre alle doppie cifre di Attura e Anigwe, anche il buon esordio di Juskaite che ha fatto vedere sprazzi del proprio potenziale.

“Diciamo che 82 punti subiti sono tanti – dice coach Lino Lardo – e che dobbiamo certamente mantenere i nostri avversari con un punteggio più basso. In questo senso, la seconda parte del primo quarto ha indirizzato la partita e da lì siamo stati sempre costretti a inseguire. Di buono c’è stato il fatto che non abbiamo mai mollato e ringrazio Hampton che non stava in piedi e ha fatto quello che poteva al termine di una settimana molto difficile, oltre a Juskaite che aveva appena un allenamento oltre alla rifinitura. Ci manca uno step importante che è quello di essere più concreti in allenamento, lavorando tutti al completo. Questo non significa che oggi dovevamo perdere, però c’è la consapevolezza che se lavoriamo seriamente e duramente possiamo avere ampi margini di miglioramento. Quindi dobbiamo e possiamo pensare positivo. Juskaite? La ragazza si è presentata bene, sa giocare a basket: sono soddisfatto del suo apporto che ci permette di avere più soluzioni”.

Techfind Serie A1
3^ Giornata di Ritorno
RISULTATI:

Gesam Gas e Luce Le Mura Lucca – Banco di Sardegna Dinamo Sassari RINVIATA
14/01/2023
Bruschi Galli Bk San Giovanni Valdarno – Virtus Segafredo Bologna 53 – 89
15/01/2023
RMB Brixia Basket – E-Work Faenza 57 – 49
Famila Wuber Schio – Parking Graf Crema 73 – 70
La Molisana Magnolia Campobasso – Allianz Geas Sesto San Giovanni 61 – 58
Akronos Tech Moncalieri – Fila San Martino di Lupari 55 – 57
Umana Reyer Venezia – Passalacqua Ragusa 82 – 74

CLASSIFICA:
Famila Wuber Schio 32, Virtus Segafredo Bologna 28, Umana Reyer Venezia 28, Banco di Sardegna Dinamo Sassari* 22, Allianz Geas Sesto San Giovanni 20, Passalacqua Ragusa 18, La Molisana Magnolia Campobasso 18, Fila San Martino di Lupari 16, Akronos Tech Moncalieri 12, E-Work Faenza 10, Parking Graf Crema 8, Gesam Gas e Luce Le Mura Lucca* 4, RMB Brixia Basket 4, Bruschi Galli Bk San Giovanni Valdarno 2
*una partita in meno

Umana Reyer Venezia – Passalacqua Ragusa 82 – 74 (27-16, 50-39, 71-57, 82-74)
UMANA REYER VENEZIA: Villa 16 (6/7, 0/1), Delaere* 6 (1/1, 1/1), Pan 5 (1/1, 1/3), Madera, Yasuma* 8 (1/4, 2/3), Fassina* 15 (2/5, 2/4), Santucci NE, Shepard* 21 (7/13, 0/1), Kuier* 10 (4/6, 0/3), Nicolodi 1 (0/1 da 2)
Tiri da 2: 22/38 – Tiri da 3: 6/18 – Tiri Liberi: 20/27 – Rimbalzi: 36 12+24 (Shepard 11) – Assist: 20 (Yasuma 4) – Palle Recuperate: 8 (Madera 2) – Palle Perse: 16 (Villa 3)
PASSALACQUA RAGUSA: Juskaite 9 (3/4, 0/2), Romeo* 7 (1/4, 1/6), Consolini* 8 (4/7, 0/2), Di Fine NE, Olodo NE, Mallo NE, Dotto 2 (1/1, 0/2), Hampton 7 (2/2, 1/2), Vitola* 6 (0/4, 1/2), Attura* 12 (6/10, 0/2), Ostarello* 5 (2/3, 0/1), Anigwe 18 (8/13 da 2)
Allenatore: Lardo L.
Tiri da 2: 27/48 – Tiri da 3: 3/19 – Tiri Liberi: 11/14 – Rimbalzi: 35 13+22 (Vitola 8) – Assist: 16 (Attura 5) – Palle Recuperate: 8 (Vitola 3) – Palle Perse: 14 (Anigwe 4)
Arbitri: Gagliardi G., Frosolini I., Del Gaudio A.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.