Virtus Kleb Ragusa vince bene contro Monfalcone

La Virtus Kleb Ragusa al PalaPadua

Prima di campionato subito esaltante per la Virtus Kleb Ragusa, vincente contro Monfalcone 93-88 in una gara decisa negli ultimi 3′ del quarto quarto.

Gaetano e Milojevic lottano a rimbalzo

Sempre in ritmo i padroni di casa nella prima frazione, bravi a giocare in contropiede (e schiacciare) sugli errori al tiro degli avversari e subire poco il peso sotto canestro di Monfalcone (Medizza e Rozzano). Già scollinati i venti punti alla fine dei 10′, i ragusani chiudono i primi dieci di gioco sopra di 11 grazie al canestro finale di Sorrentino (26-15).

Il secondo quarto lo apre Prandin, Gaetano risponde ma gli ospiti girano meglio palla, aggiustano le percentuali al tiro e con Medizza chiudono un break di 9-15 (35-30) che riapre la gara. Il canestro del -2 lo realizza Bacchin, ma la rimonta di Monfalcone viene stoppata da Cassar e un gioco da quattro punti (sbagliato nel libero) di Ianelli. Zanetti in lay-up costringe coach Praticò al time out, al ritorno in campo Chessari sbaglia due volte ma nulla cambia per la Virtus Kleb in vantaggio 46-37 alla fine del primo tempo.

Il terzo quarto è ancora di marca ospite. Il maltese Kurt Cassar risponde da tre mentre Giovanni Iannelli penetra contro Rezzano e va in lunetta. La spizzicata di Festinese vale il 51-42. Nonostante il nuovo time out ospite Cassar e Iannelli restano protagonisti della frazione, ma non basta. Monfalcone è in partita con le giocate di Prandin, le triple di Rozzano e il contributo finale di Caronica. Liberi e seconde occasioni concretizzate dal numero zero ospite portano i veneti sul 66-63 che aprirà l’ultimo quarto.

E’ stavolta un jumper di Caronica e i successivi falli di Milojevic (a cui viene fischiato anche un antisportivo) a mettere subito in difficoltà la Virtus Kleb. Giacomo Furin dalla panchina mette punti preziosi e allora servono tre triple consecutive di capitan Andrea Sorrentino per annullare anche i fischi non ravvisati sotto canestro. Il distacco tra le due formazioni resta minimo (75-70), a 5.41″ torna la parità al PalaPadua dal canestro di Rezzano. Il botta e risposta tra Iannelli e Prandin anticipa il gioco da tre di Franco Gaetano. Il quinto fallo di Medizza (provocato da Iannelli) gioca a favore degli iblei. Silente Prandin raggiunge i 32 punti nel quarto quarto, ma le collaborazioni di Kurt Cassar e Roberto Chessari segnano la gara, chiusa infine dai liberi di capitan Sorrentino (87-70).

E’ stata indubbiamente la gara di Giovanni Iannelli (22), Kurt Cassar (13 punti), Andrea Sorrentino (15 punti) e Franco Gaetano (15 punti), tra i veneti non sono bastati i 32 punti di Prandin e i 14 punti di Massimo Rezzano.

Virtus Kleb Ragusa – Pontoni Monfalcone 93-88

VIRTUS RAGUSA: Chessari 11, Zanetti 7, Valenti, Mirabella ne, Festinese 2, Guccione ne, Tumino ne, Cassar 13, Sorrentino 20, Gaetano 16, Milojevic 2, Ianelli 22. All.:Bocchino

PONTONI MONFALCONE: Coronica 10, Mazic 10, Bacchin 6, Soncin, Cestaro ne, Furin 6, Prandin 32, Marson, Medizza 8, Rezzano 16. All.: Praticò

Arbitri: Giordano – De Giorgio